Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione

HomeProgetto Educativo

Progetto Educativo

La Circolare Ministeriale n° 254 del 21.07.1995 conferisce una piena equiparazione tra scuola pubblica e scuola non statale. Il presente documento Progetto Educativo di Istituto ( PEI) rappresenta un esempio di tale equiparazione dato che ogni tipo di scuola deve dotarsi di tale documento. Esso va inteso come strumento illustrativo e non prescrittivo, per favorire la comprensione e il miglioramento del servizio erogato.
Le finalità educative sono orientate ai principi ispiratori della Costituzione della Repubblica e sono tratti dal documento “ Orientamenti 1991”e le successive indicazioni del 2007, elaborati dal Consiglio Nazionale della Pubblica istruzione. La finalità primaria consiste nella formazione integrale del bambino inteso nella sua individualità, irrepetibilità e globalità.
 
La proposta educativa mira pertanto allo sviluppo di tutte le potenzialità del bambino, per favorire la formazione di una personalità delineata dalle seguenti caratteristiche salienti:
- la sicurezza affettiva e l’autonomia;
- l’apertura alla relazione con gli altri;
- il desiderio di scoprire e di conoscere;
- la ricerca del senso della propria vita.
 
La Scuola dell’infanzia riconosce quali principi ispiratori tratti dagli art. 3 – 33 – 34 della Costituzione Italiana , l’eguaglianza, l’imparzialità e l’accoglienza:
-  Uguaglianza: la Scuola dell’infanzia accoglie i bambini di ambo i sessi, di ogni razza, colore e religione;
- Imparzialità e regolarità del servizio: la Scuola dell’infanzia garantisce il rispetto dei criteri di obiettività e giustizia nei confronti di tutti i bambini e di tutte le famiglie; assicura inoltre un servizio regolare e continuo;
-  Accoglienza e integrazione: la Scuola dell’infanzia accoglie tutti i bambini, anche quanti si trovano in condizioni svantaggiate legate a carenze familiari e affettive, a situazione di disagio economico e sociale, a divari culturali e linguistici dovuti a diverse origini (es. provenienza straniera, scarsità di stimolazioni intellettuali) e quanti vivono in una situazione di handicap.
 
Per leggere tutto il POF scaricalo qui
 
Aggiornamento Ottobre 2014.